COSA SAPERE PRIMA DI ACQUISTARE UNA SCHERMO LED?

GUIDA PER SCEGLIERE E COMPRENDERE LE CARATTERISTICHE TECNICHE DI UNO SCHERMO A LED

LUMINOSITÀ DI UNO SCHERMO A LED PER PUBBLICITÀ

Gli schermi a LED pubblicitari hanno una luminosità molto più alta rispetto alle altre tecnologie, come i televisori a LED. Per misurare la quantità di luminosità, si utilizzano come unità di misura i nits o candele per m2. Quanto maggiore sarà questo il valore, più alti saranno i valori della stessa.

Gli schermi con valori più alti di luminosità hanno prezzi e consumi più elevati. Quindi, è importante sceglierne uno con un livello appropriato della stessa e non pagare di più se non è necessario. Quelli per interni, non impermeabili, utilizzano LED a bassa emissione luminosa. A loro volta, quelli esterni, impermeabili all’acqua, utilizzano un Led più luminoso.

Scegli la luminosità della tua attrezzatura in base alla luce in cui verrà installato il display. * Indicato nel disegno a lato.

 

LA LUMINOSITÀ DI SCHERMI LED PER INTERNI ED ESTERNI

Uno dei concetti più equivocati normalmente dai nostri clienti è la relazione tra la protezione ambientale dello schermo e la luminosità che esso offre. Questo errore viene indotto da venditori poco scrupolosi che forniscono display per esterni a clienti che non ne hanno bisogno, con il solo motivo di vendere un prodotto più costoso. L’inganno consiste nel non informare che esistono prodotti per interni di altissima luminosità, che offrono la stessa qualità di quelli per esterni. Questi hanno il vantaggio di poter far risparmiare il costo della protezione contro la pioggia che di solito rende molto più elevato il prezzo. La realtà è che la luminosità di uno schermo è completamente indipendente dalla sua protezione ambientale.

DOMANDE FREQUENTI SUGLI SCHERMI A LED PER INTERNI ED ESTERNI

QUAL È LA VERA DIFFERENZA TRA SCHERMI PER INTERNI ED ESTERNI?

La vera differenza è la protezione delle sue componenti interne contro la pioggia. La luminosità di uno schermo esterno NON È DIVERSA se la confrontiamo con quella di uno interno di luminosità MOLTO ALTA

VOGLIO METTERE UNA SCHERMO A LED IN UNA VETRINA. DI CHE SCHERMO HO BISOGNO?

È necessario uno schermo LED interno, poiché esso non sarà esposto a pioggia o ad altri elementi. Puoi scegliere la luminosità in base alla luce solare che riceve la tua vetrina. Se essa riceve luce indiretta dal sole puoi scegliere display con luminosità standard o alta. Nel caso in cui la tua vetrina riceva una luce solare intensa e diretta, ti consigliamo di richiedere quelli con LUMINOSITÀ MOLTO ALTA.

PERCHÉ È UNA CATTIVA IDEA METTERE UNO SCHERMO PER ESTERNI IN UNA VETRINA?

Perché stai pagando di più per delle funzionalità che non utilizzerai. Gli schermi LED per interni con luminosità molto elevata offrono livelli della stessa uguali o superiori. Tutto questo con il vantaggio di non dover pagare per la protezione contro la pioggia dei telai e dei suoi componenti

PUÒ UNO SCHERMO A LED PER INTERNI FUNZIONARE BENE IN UNA VETRINA?

Certo. I display a led per interni di Visual Led sono resistenti alla luce solare (raggi UV), al calore e alla polvere. Indipendentemente dalla quantità di luce solare ricevuta dalla tua finestra o vetrina, i componenti funzioneranno perfettamente. Alcuni venditori di schermi a LED di bassa qualità ti diranno che hai bisogno di uno per esterni in quanto i componenti degli stessi non sono pronti a ricevere un’esposizione prolungata alla luce solare.

CI SONO DIVERSI TIPI DI SCHERMO A LED PER INTERNI. DI QUALE TRA QUESTI HO BISOGNO?

Dipende dalle condizioni di illuminazione del luogo in cui verrà installato lo schermo. Generalmente quelli per interni con luminosità molto elevata vengono utilizzati solo in aree molto esposte alla luce diretta del sole come finestre o vetrine orientate verso sud. A seconda dell’incidenza della luce solare nel luogo dell’installazione, è consigliabile optare per luminosità inferiori e approfittare dei suoi prezzi migliori.

DISTANZA DI VISIONE DI UNO SCHERMO LED GIGANTE

La distanza di visione è un valore importante per determinare la definizione dell’intervallo tra due possibili pixel. Se, per esempio, abbiamo uno schermo 3 x 2m, possiamo scegliere un pixel corretto di 10 mm, se vogliamo che la sua visione sia ottimale a 8 m di distanza. Ma se vogliamo ridurre la visione ad una distanza ravvicinata, dovremo selezionare un pixel di 8 mm.

QUINDI È SEMPRE MEGLIO SCEGLIERE UN PIXEL RIDOTTO?

In realtà, no. Ricorda che i pixel più piccoli sono più costosi. Se guardiamo l’esempio precedente di uno schermo LED 3 x 2 m e lo vediamo a una distanza di 10 m, la qualità dell’immagine sarà la stessa, sia che si tratti di un pixel di 10 mm o 8 mm. Con questo, vogliamo dire che scegliere un pixel più piccolo quando non è necessario per certe distanze è come spendere soldi inutilmente.

COME SCEGLIERE IL PIXEL DI UNO SCHERMO A LED?

Quando si decide di comprare uno schermo a LED, possono sorgere alcuni dubbi. Uno dei più comuni è come selezionare il pixel corretto. È normale che ci preoccupiamo che le immagini abbiano una qualità di visualizzazione ottimale. In effetti, siamo stanchi di vedere prodotti con una errata selezione del pixel, che distorce le immagini e fa sì che non sia possibile apprezzarle correttamente, sia a breve distanza che da lontano.

Alcune persone o venditori credono che, per visualizzare bene uno schermo a LED, influisca solo la distanza dalla quale si andrà ad osservare. Erroneamente, calcolano il pixel in base alla distanza e non prendono in considerazione la dimensione dello schermo LED.

Come consiglio tecnico, la prima cosa che dobbiamo calcolare è il numero di pixel totali che ha lo schermo che vogliamo acquistare. Questa quantità non potrà essere inferiore a 30.000 pixel.

COME SAPPIAMO QUAL È IL NUMERO TOTALE DI PIXEL DI UNO SCHERMO?

Molto semplice: nella seguente tabella puoi consultare un’equivalenza del numero di pixel che ha un metro quadrato di ogni pitch.

Ad esempio, se vogliamo uno schermo di 2 x 1 m, passiamo alla dimensione a metri quadrati moltiplicando, come tutti sappiamo, la base per l’altezza. In questo modo, otteniamo la superficie alla quale corrisponde questa dimensione, cioè 2 m2. Ora, dobbiamo cercare un pixel che, moltiplicando il numero di pixel per m2, ci dia un valore superiore a 30.000 pixel. Ad esempio, immaginiamo di moltiplicare la superficie per il pixel di 10 mm (equivalente a 10.000 pixel / m2, in base alla tabella precedente). Quindi, 2 m2 x 10.000 pixel / m2 = 20.000. Pertanto, questo valore non sarebbe valido per il video: sarebbe adatto solo per la trasmissione di testo.

Ora proviamo con un’altra risoluzione in 8 mm (equivalente a 15.625 pixel / m2, secondo la tabella precedente). In questo caso, 2 m2 x 15,625 pixel / m2 = 31,250. In questo caso otteniamo un valore valido per la riproduzione di immagini e video.

Se, tuttavia, si rimane con dei dubbi sul pixel da scegliere, la cosa migliore è lasciarsi consigliare dai professionisti con una lunga esperienza e con centinaia di schermi e progetti realizzati.

QUALI SONO LE MIGLIORI MARCHE DI LED PER SCHERMI?

L’affidabilità di un modello si misura in per mille. Quanto maggiore è questo valore, migliore è la qualità e l’affidabilità del LED.

COS’È L’ACCESSO DI MANUTENZIONE DI UNO SCHERMO?

L’accesso di manutenzione ci dice dove è possibile accedere agli elementi all’interno dello schermo.

Gli schermi con manutenzione posteriore richiedono uno spazio dietro di essi per accedere all’interno. A volte, questi possono incorporare porte che devono essere completamente accessibili per eseguire attività di manutenzione. Se si installa questo tipo di display, bisogna assicurarsi di lasciare lo spazio e l’accesso necessari per il passaggio del personale e l’apertura delle porte.

Gli schermi a LED con manutenzione frontale sono progettati per installazioni a parete o simili, dove è possibile accedere alle loro parti interne dalla parte davanti. Questi sono leggermente più costosi di quelli del tipo posteriore, a causa dei meccanismi che integrano per un accesso frontale.