DURATA DEL LED NEGLI SCHERMI PUBBLICITARI DA ESTERNO O INTERNO

La durata approssimativa di un Led può variare dalle 80.000 alle 120.000 ore circa, tutto dipende dal produttore. 

Questa stima si può ridurre notevolmente nei casi in cui le condizioni di funzionamento sono particoralmente dannose per il Led stesso.

PERDITA DI LUMINOSITÀ NEGLI SCHERMI A LED

Come qualsiasi elemento luminoso, il LED subisce un’usura durante il suo utilizzo. Sebbene la sua usura sia progressiva e meno evidente rispetto ad ad altri sistemi d’illuminazione convenzionali, essa rimane comunque costante ed è qualcosa di cui tener conto quando si devono effettuare riparazioni o sostituzioni dei pannelli e dei moduli LED.

RAPPORTO TEMPERATURA-LUMINOSITÀ CON LA DURATA DEL LED

Il primo fattore determinante per una durata più lunga o più breve del Led è la sua temperatura di funzionamento. Maggiore è la temperatura e minore sarà la sua durata. Per questo è importante che l’elettronica di supporto presente nel Led sia ottimizzata e ben progettata per garantire che quest’ultimo funzioni in condizioni ottimali. Forzare il Led con parametri superiori alla sua gamma di luminosità nominale fa si che la sua temperatura di lavoro aumenti e quindi si riduca la sua durata.

QUALE INFLUENZA HA LA LUMINOSITÀ SULLA DURATA DEL LED?

Il secondo fattore decisivo nella durata di un Led è la corrente elettrica di lavoro. Solitamente, la maggior parte dei Led funziona a 350 mA. Una corrente maggiore fa aumentare considerevolmente l’efficienza luminosa, ma a scapito della sua durata. Infatti quest’ultima diminuisce quanto più alto è il valore della corrente di lavoro. Pertanto, per ottimizzare la vita utile dei Led, è essenziale effettuare una corretta gestione della luminosità e non forzare i parametri elettrici per ottenere un grado più alto di luminosità.