La scheda di controllo o “Sending Card” è un elemento caratteristico dei sistemi sincroni. Questo dispositivo permette la conversione del segnale video in ingresso (HDMI/ DVI) in un formato che lo schermo può interpretare. Nella maggior parte dei casi, le periferiche output di queste schede si collegano al display Led tramite un cavo di rete CAT6 / 7 convenzionale.

COME AVVIENE IL PROCESSO DI CONVERSIONE?

Questo tipo di Sending Card o scheda di controllo integra un controller centrale FPGA dei produttori Xilinx o Altera, programmato tramite i linguaggi di programmazione VHDL. Questi FPGA (Field Programmable Gate Array) eseguono la conversione dei dati video digitali e li dividono in milioni di piccole parti affinché possano essere interpretati dalle Receiving Cards installate nello stesso display led.

NEGLI SCHERMI A LED È SEMPRE NECESSARIA UNA SENDING CARD?

Fino ad ora, è sempre stato necessario utilizzare una scheda di controllo o Sending Card nei display Led sincroni. Infatti, poiché i display sono formati da Led o pixel singoli, essi sono elementi di illuminazione che rendono necessario l’utilizzo di un’elettronica e di un sistema di comunicazione specifico affinché possano eseguire il loro compito. Per questo motivo, è necessario utilizzare un elemento “converitore” che realizzi questo lavoro. Attualmente, con la potenza delle apparecchiature informatiche, alcuni produttori prescindono da questa scheda e utilizzano lo stesso computer per eseguire questa attività in tempo reale, evitando così di utilizzare un dispositivo esterno aggiuntivo per eseguire questa conversione.

PARTI DI UNA SENDING CARD

  1. FPGA. Sistema di porte logiche che descrivono il processo che deve seguire il circuito elettronico. Questo si realizza caricando un flusso di bit nella sua memoria interna
  2. Porte di uscita Gigabyte. Porte di uscita sullo schermo. Queste porte sono individuali, essendo in grado di emettere immagini distinte su due schermi o riprodurre separatamente gli stessi contenuti.
  3. Porta USB Per il caricamento e la configurazione dei parametri tecnici sullo schermo led. In alcuni modelli sono presenti varie porte USB, in cui una di esse viene utilizzata per sincronizzare varie Sending Card.
  4. Porta Jack. Uscita audio stereo.
  5. Slot PCI Express. Per connettersi ad uno slot PCI Express di un computer desktop.
  6. Porta di alimentazione. Energia a 5V con connettore multi-pin.

SPECIFICHE TECNICHE DELLA SENDING CARD. (Scheda di Controllo per schermi a Led)

Le Sending Card di solito vengono classificate in base alla capacità di risoluzione che sono in grado di elaborare. Possiamo avere schede in grado di ottenere risoluzioni output massime di 1024 x 768 e altre con capacità superiori, fino a 4K.

Ovviamente, è necessario adattare la risoluzione del nostro display Led alla capacità di ciascuna Sendind Card. Oltre alla capacità di risoluzione offerta, quest’ultima è in grado di eseguire anche altre funzioni ausiliarie:

– Sensore di Luminosità

Questi sensori sono collegati alla Sending Card, consentendo di controllare la luminosità del display Led a seconda delle condizioni di luce ambientali. Ad esempio, possiamo programmare che al tramonto, la luminosità dello schermo si riduca ad un certo livello, affinché non diventi fastidiosa per i passanti. In pratica, questi sensori ci consentono di ottimizzare la luminosità dello schermo affinché essa sia coerente con le condizioni di luce ambientale in cui si trova.

 

– Sensore di Temperatura

I sensori di temperatura misurano la temperatura ambientale e la inviano alla scheda in modo che possa essere visualizzata stesso sul display Led.

Questa opzione si configura direttamente dal software dello schermo Led ed è possibile programmare in quale preciso momento sia visualizzata la temperatura ambientale captata dal sensore. È importante che il sensore di temperatura sia installato in una zona in cui non interferiscano altre temperature ausiliari (zone d’ombra, vicino a fonti di calore, ecc.). A volte, invece di utilizzare i sensori di temperatura, è possibile utilizzare i dati ambientali offerti dalle pagine Web specializzate, dove questi valori vengono acquisiti e visualizzati successivamente sul display led.

 

– Rilevamento degli errori sul display Led

I modelli più avanzati e costosi del mercato consentono di effettuare un’analisi esaustiva del funzionamento elettronico dello schermo Led. Ciò consente di avere un controllo totale sul suo corretto funzionamento. A causa del prezzo elevato di questi sistemi, solitamente è raccomandato solo per le aziende che possiedono un’ampia rete di schermi pubblicitari distribuita su aree geografiche molto vaste.