COS'È IL PITCH DI UNO SCHERMO?

Le parole inglesi pixel, pitch o dot pitch, definiscono la distanza misurata in millimetri tra i centri dei pixel di uno schermo. Quanto maggiore è il dot pitch, maggiore è la separazione tra i pixel. Pertanto, con un pitch basso, si potrà apprezzare meglio la definizione e la risoluzione dell’immagine a distanze più ravvicinate. Mentre, per i pitch con maggiore separazione, si avranno risoluzioni più basse e dovremo visualizzarle più da lontano.

COME SCEGLIERE IL PITCH DI UNO SCHERMO A LED?

Gli schermi led pubblicitari sono pensati per la creazione di display di grande formato. Per questo motivo si offrono moduli led con un’ampia varietà di pitch. La scelta di un pitch adeguato per il proprio display dipende in particolar modo dalla distanza di visione e dalle dimensioni.

 

Come regola generale, i pitch piccoli si utilizzano per gli schermi più piccoli e i pixel più grandi per quelli più grandi.

DISTANZA DI VISIONE E PIXEL PITCH

Uno dei dubbi più comuni e più controversi degli schermi a led pubblicitari è la scelta del pitch.

Optare automaticamente per un dot pitch basso può essere controproducente, non solo per l’alto costo di questi piccoli pixel, ma anche per la bassa luminosità che hanno rispetto agli altri con una maggiore separazione. Quindi, scegliere il pitch senza considerare tutte le necessità può essere un errore.

 

Per ottenere la migliore scelta del pixel, è importante farsi consigliare correttamente e confrontare tali informazioni con diversi produttori o venditori di schermi Led.

Nel seguente grafico mostriamo una relazione tra l’area dello schermo e il pitch con le risoluzioni dell’immagine che ne derivano: